PROGETTI e FINALITA’ dell’associazione IN NOME DI CONCETTA onlus

7 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 7 Email -- 7 Flares ×

“In Nome di Concetta Onlus” è un’Associazione contro il “dolore globale” fondata per sostenere e favorire le attività a favore dei soggetti ammalati oncologici ed i loro familiari, mediante:
- affermazione della consapevolezza e del rispetto della dignità umana nonché dei diritti dell’ammalato oncologico, soprattutto in fase terminale;
- promozione della “cultura” della terapia oncologica e della terapia del dolore nelle sue varie forme: fisico, psicologico, sociale ed economico; – diminuzione ed eliminazione delle afflizioni sociali, economiche e psicologiche connesse alla malattia;

- riequilibrio di situazioni di svantaggio sociale, economico e culturale dell’ammalato oncologico e dei suoi familiari;

- beneficenza a favore degli ammalati e dei loro familiari, nonché a sostegno della ricerca in materia di tumori.

 

dolore_globale

Il cd. “dolore globale”

Il dolore cronico presente nelle malattie degenerative, neurologiche, oncologiche, specie nelle fasi avanzate e terminali di malattia, assume caratteristiche di dolore GLOBALE, legato a motivazioni fisiche, psicologiche e sociali, come evidenziato nei documenti dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) .

 

Come nasce INdC onlus

Concetta è una donna, era una donna, sarà una donna. Vive, lavora, è madre. Concetta è chiunque di noi. Concetta ha incontrato sul suo cammino il cancro, come molti purtroppo: “Solo in Italia, infatti secondo i dati ufficiali, circa 2.250.000 persone vivono con una diagnosi di tumore (circa il 4% della popolazione). Per il 2020 le previsioni sono di un aumento di nuovi casi del 12%. La diffusione del problema incide pesantemente sulla comunità.” La diagnosi di una malattia oncologica è devastante su chi scopre di essere ammalato e su chi gli sta accanto. Concetta si era resa conto che il male non coinvolgeva solo lei in prima persona, ma attanagliava nel malessere anche le persone che le stavano vicino. La paura del domani, il terribile tempo dell’attesa, quando aspetti l’esito di un esame o l’effetto di una terapia, l’impossibilità di fare un progetto. “Cosa sarà di noi adesso ?

Cosa fa INdC onlus:

- si fa carico di alcune fasi del percorso assistenziale, con un ruolo integrato nel processo di presa in carico del malato oncologico;

- promuove ed eroga sussidi e/o altre forme di assistenza economica e non agli ammalati ed ai loro familiari;

- partecipa alle attività di altri enti che svolgono compiti simili, promuove la crescita della sensibilità sociale e culturale sul tema delle conseguenze fisiche e psicologiche della malattia oncologica attraverso seminari, borse di studio, convegni, premi di ricerca;

- in generale, promuove iniziative di sostegno per gli ammalati e loro familiari, che favoriscano il reale inserimento lavorativo e l’integrazione sociale offrendo, per quanto possibile, la prospettiva di un

MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA VITA DURANTE IL TEMPO DELLA MALATTIA
“con Concetta abbiamo vissuto questa esperienza e per quanto possibile lo abbiamo fatto, da una condizione comunque fortunata, ma col pensiero a chi, invece, meno fortunato ha sommato e somma al dolore fisico il dramma dei disagi e disastri psicologici e socio-economici della propria condizione di ammalato: depressione per perdita del lavoro, per problemi finanziari, senso di abbandono… Rabbia per le difficoltà burocratiche, per i fallimenti terapeutici, per il senso di isolamento…. ansia per paura… dell’ospedale, del dolore fisico, della perdita della dignità, della morte….”

Progetti dell’associazione:

 

1 – ” IL SORRISO DI GIUSEPPE “

Nasce da una collaborazione con l’ ISTITUTO NAZIONALE TUMORI IRCCS – Fondazione Pascale, Napoli.evento

E’ un premio di ricerca per giovani talenti impegnati nell’approfondimento in materia oncologica.
INDC sostiene la ricerca ed organizza premi e seminari. Il premio è intitolato a Giuseppe Boccia, giovane ricercatore in materia oncologica scomparso prematuramente. Giuseppe, con grande sacrificio, era dovuto andare all’estero per proseguire le sue ricerche, ma siamo convinti che i nostri giovani meritevoli, coloro
che  intendono impegnarsi nella ricerca contro il cancro, non devono necessariamente espatriare per farlo ed anzi debbano  essere incentivati a restare nel nostro territorio: è per questo che il progetto “Il Sorriso di Giuseppe” prevede l’attribuzione di un assegno di ricerca e nella possibilità di svolgere un progetto presso l’Istituto Pascale di Napoli.

 2 – ” SPORTELLI DI ASCOLTO INdC ONLUS “

in collaborazione con OSPEDALE DEI COLLI – Monaldi – Cotugno – C.t.o.colli

Il progetto parte con l’istituzione, presso il reparto di Oncologia dell’ospedale Monaldi, di uno Sportello INdC per la presa in carico del paziente con neoplasia e dei suoi familiari per fornire loro supporto psicologico, orientamento e sostegno, voucher e convenzioni. L’ambizione è quella di istituire Sportelli INdC nelle principali strutture sanitarie presenti sul territorio, per realizzare con in collaborazione con esse, l’obiettivo di una presa in carico globale del malato fin dall’inizio del percorso di malattia, mediante  un approccio multidisciplinare realizzato attraverso la cooperazione fra operatori socio/sanitari o enti di altra natura, l’Associazione, ammalato e familiari.

3 – “FOUNDRAISING ACTIVITY”

foundraising

L’Associazione forma risorse specializzate in attività di Foundraising attraverso l’organizzazione di corsi di formazione,completamente gratuiti per i partecipanti. Impiega poi tali risorse nella promozione della stessa Associazione in campagne informative e/o di raccolta fondi, ovvero li indirizza presso altre associazioni di volontariato, contribuendo in tal modo non solo alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica su temi importanti, ma altresì contribuendo alla formazione ed all’inserimento lavorativo dei giovani che partecipano ai corsi.

 4 – “CONVENZIONI INdC ONLUS”

convenzioni

Nell’obiettivo di un migliora mento della qualità della vita dell’ammalato e dei suoi cari nel tempo della malattia, INdC stipula convezioni con esercenti attività commerciali che, nell’abito del territorio, forniscano alle persone che si trovino ad affrontare il “dolore globale” , servizi gratuiti o scontati di intrattenimento (teatri, cinema, strutture alberghiere etc.), servizi alla persona (terapie a domicilio, ginnastica, spostamenti in auto) o beni (parrucche, protesi, altri beni necessari).

5- “Group-ONLUS”

Un aiuto concreto: Voucher destinati agli ammalati e le loro famiglie per ottenere servizi gratuiti/a condizioni di vantaggio. Nell’ottica del miglioramento della qualità di vita delle persone che si trovino ad affrontare il “dolore globale” , INDC Onlus ha deciso di collaborare con numerosi enti pubblici e privati presenti sul territorio, attraverso la stipula di accordi e convenzioni per la  voucher realizzazione di progetti a favore degli ammalati oncologici. Attraverso le convenzioni, l’Associazione emette dei voucher relativi a servizi e beni destinati ai soggetti con neoplasie e loro familiari, e li distribuisce a questi ultimi per il tramite degli Sportelli e con la collaborazione degli operatori sanitari.

 

EVENTI

indc_slide.2

INdC organizza eventi per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica su temi importanti.

evento Ecco i più recenti:

Concerto di beneficenza “Con la mano sul cuore” – BASILICA DI SAN LORENZO MAGGIORE A NAPOLI – 8 dicembre 2013: concerto sinfonico per orchestra, “Musiche da film – di Ennio Morricone”, voce solista e coro (cameristi del Teatro San Carlo di Napoli diretti dal maestro Gianni Mola e Wind Symphonietta) nella splendida cornice della basilica di San Lorenzo Maggiore illuminata per l’occasione da un lighting designer e preceduto da una visita guidata del pubblico tra le splendide architetture gotiche e i capolavori della storica Chiesa, risalente al XIII secolo. Erano presenti personalità del mondo economico, medico scientifico, sociale, e l’affluenza a all’evento è stata eccezionale
Evento di beneficenza “Il Sorriso di Giuseppe”: evento realizzato per sensibilizzare i giovani sul tema della ricerca in materia oncologica. L’evento ha visto la partecipazione di tantissimi ragazzi che hanno dimostrato quanto anche i più giovani siano sensibili e solidali nei confronti di tematiche importanti ed attuali, come quelle relative alle malattie oncologiche ed alle loro conseguenze.
Campagne di sensibilizzazione: L’Associazione organizza campagne di sensibilizzazione del pubblico in occasione di eventi di vario genere: notte bianca, eventi sportivi, spettacoli teatrali etc.
Insieme per i bambini del Pausilipon: La serata è stata dedicata ai bambini dell’ospedale Pausilipon Santobono di Napoli ed in particolare al reparto del Prof. Dott. Nino Tedesco di chirurgia pediatrica oncologica per l’acquisto di una videocamera ad alta definizione 3D per la microchirurgia in laparoscopia.
Tale macchinario consentirà all’equipe del prof. Tedesco di migliorare ancor più le tecniche utilizzate ed i casi di successo.
Maggiori dettagli sull’evento : presentazione | resoconto
indc
L’intervento dell’Associazione vuole rappresentare un concreto aiuto da parte di un gruppo organizzato di persone che mostrano partecipazione e solidarietà, vuole essere un messaggio di speranza e una promessa d’impegno, nella convinzione che solo una salda rete di persone e di servizi improntati a principi di civiltà, etica, solidarietà, empatia, possa (e debba) accompagnare il malato e la sua famiglia nell’ affrontare le innumerevoli difficoltà fisiche, psichiche, organizzative che ogni giorno si profilano durante la malattia.

indc
Nella tua dichiarazione dei redditi (Modello CUD, 730/1 e UNICO) firma nel riquadro dedicato al “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett. a), del D.Lgs. n. 460 del 1997 e delle fondazioni nazionali di carattere culturale”, e riporta nell’apposito spazio il Codice Fiscale dell’Associazione: C.F. 95187080635
La scelta è complementare e non alternativa a quella per l’8 x 1000, e può essere effettuata anche da chi è dipendente o titolare di pensione.

 Scopri tutte le iniziative poste in essere da In nome di Concetta Onlus

 

7 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 7 Email -- 7 Flares ×

A cura di: Paola Boccia
Categories: articoli & approfondimenti | Tags: , , , | Leave a comment

Segui INDC Onlus
su Facebook !

×